Catastrofe a Siderno, la popolazione in delirio

Stamattina la popolazione di Siderno, un piccolo paese dello Ionio reggino, noto più che altro per la sua produzione di ‘nduja e di mafiosi, si è risvegliata con una sorpresa: mancava il sole.
La popolazione, abituata alla luminosa e calda presenza della nostra stella per 365 giorni l’anno, è caduta nel panico.
Le temperature, che al suolo solitamente superavano i 50° celsius, si sono violentemente abbattute fino a ricordare ad uno svedese trasferitosi da lunghi anni nel paesino “la sua estate tra i fiordi di Svartostaden”. La dichiarazione dello svedese è stata posta agli atti della comunità scientifica e l’Ambasciata Svedese ha dichiarato di voler fornire tutto il suo appoggio alla piccola comunità reggina.
La mancanza di sole, oscurato da una coltre di vapore condensato, che un vecchio pescatore noto come “Ciccio lo Zoppo” avrebbe identificato come “nuvole”, ha generato una sequela di problemi che hanno provocato la paralisi della cittadina. Le persone, credendo fosse ancora l’alba, non si sono alzate per andare al lavoro, cosicché tutti gli uffici sono rimasti chiusi. I mattinieri hanno tolto pigiama e vestaglie alle 10 passate, pensando che i loro orologi fossero avanti. I marinai non hanno pescato e non si trova pesce fresco in città. La cosa più grave è che i bagnanti non sono andati al mare: solo i turisti scandinavi sono scesi in spiaggia.
Vedendo che il fenomeno di occultamento del sole e l’abbassamento delle temperature durava per più di 3 secondi, temendo che l’oscurità fosse un preludio all’Apocalisse o alla maledizione del Fimbulwinter, le comunità religiose hanno creduto opportuno riunire i loro fedeli in preghiera per un veloce ritorno alla normalità. A tutt’ora la situazione più grave è quella di una comunità di pastafariani che si è rinserrata in un vecchio edificio pubblico e minaccia di dargli fuoco.
In molti hanno fatto voti a varie divinità, anche estinte o di altre culture. Un gruppo di ‘ndranghetisti ha rapito un gregge di pecore per offrirle a Vishnu per far tornare il sole. Sul luogo sono intervenuti i NAS, la LAV e la Lipu e i boy scout per evitare questa strage.
Molti hanno pensato che tale punizione sia dovuta alla vivace comunità di criminali presente a Siderno, altri incolpano la maldicenza diffusa in tutto il paese specie tra giovani, anziani, uomini e donne, altri ancora la diffusione di profumi taroccati che infesta l’aria. Altri ancora hanno indicato una certa blogger-giardiniera come la colpevole di tutto ciò per via di un articolo blasfemo apparso sulle pagine di un blog semisconosciuto. Un piccolo gruppo di facinorosi si è recato alla porta della blogger ma è stato dissuaso dagli ululati e ringhi dei suoi quattro fedelissimi cani.
Non si sa per quale dei suoi numerosi peccati Siderno sia stata così violentemente colpita, nè da quale divinità ciò dipenda, ma la notizia della scoperta del Bosone di Higgs è sulle labbra di tutti.

Al momento sembra che la situazione sia stazionaria e che non si possano prevedere sviluppi di alcun genere, anche se tutte le Forze dell’ordine sono in allerta.
Appena avremo notizie vi informeremo, sperando di essere ancora vivi.