Territori rurali a rischio

Ricevo su Linkedin e spero di fare cosa gradita diffondendo:

Gentilissimi,
vi segnalo il convegno Territori rurali a rischio: proposte per un governo integrato degli ambiti fragili – Una riflessione sui temi del governo del territorio e sulla prevenzione del dissesto idrogeologico, integrata alla manutenzione delle aree a rischio abbandono, che si terrà alle ore 11 del 9 novembre presso la Sala Concerto, nel plesso fieristico di Bologna Fiere, nell’ambito delle manifestazioni di Eima International, Salone della Multifunzionalità in Agricoltura (MIA).

L’incontro è dedicato all’elaborazione di un disegno per il governo territoriale, la prevenzione del dissesto idrogeologico e alla cura delle aree collinari e montane italiane, oggi vittime di un progressivo abbandono: una proposta specifica per le aree fragili e marginali del nostro territorio.
La tavola rotonda è introdotta e moderata da Alessandra Furlani, direttore rivista “Territori” e prevede la partecipazione di:

Massimo Gargano,Presidente Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni;
Enrico Borghi, presidente UNCEM e vicepresidente ANCI;
Giuseppe Blasi, capo dipartimento delle Politiche Europee e Internazionali e dello Sviluppo Rurale, MIPAAF;
Maria Luisa Bargossi, dirigente servizio Sviluppo Rurale, Regione Emilia-Romagna;
Gianluca Cristoni, presidente nazionale associazione Promoverde;
Giovanni Tamburini, presidente Consorzio della Bonifica Renana

Ore 13,00 conclusioni
Paolo De Castro presidente Commissione per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale, Parlamento Europeo
All’indirizzo web http://www.eima.it/it/convegni_registrazione.php?id è possibile registrarsi e ottenere l’accesso gratuito alla fiera.

Potete trovare tutti i dettagli su:
http://www.eima.it/it/pdf/convegni/Territori_9novembre.pdf”>http://www.eima.it/it/pdf/convegni/Territori_9novembre.pdf”>http://www.eima.it/it/pdf/convegni/Territori_9novembre.pdf
http://www.verdeepaesaggio.it/2012/10/territori-rurali-a-rischio-proposte-per-un-governo-integrato-degli-ambiti-fragili/

Le prime nomination per la Categoria “Alberto Forni”

Dialogo zen di Lidia Zitara in un secondino e non di più

Sera, biblioteca. Due personaggi sono seduti ad una lunga scrivania piena di rotoli e pergamene, leggendo alla luce di una lanterna.
Uno è il Maestro Poco Confusio, l’altro è il discepolo Molto Confusio.

Maestro Poco Confusio: apprendista, su, forza, vai a prendermi la pergamena rimasta sullo scrittoio!
Molto Confusio: aspetti un secondino, Maestro.
Poco Confusio: perchè, mi vuoi condurre in prigione?