Rosa ‘Mme Grégoire Staechlin’


Bocciolo in apertura della 'Mme Grégoire Staechlin'

Dot, Spagna, 1927 ‘Frau Karl Druschki’ x ‘Château des Clos Vougeot’
sin. ‘Spanish Beauty’(non molto frequente)
Rampicante moderna

Anche se non amate le rose, amerete ‘Mme Grégoire Staechelin’ per via del suo profumo. Un profumo perfetto, di rosa, che rimane fresco e intenso senza tendere al marcio o allo speziato.
Delle volte le virtù sembrano concentrarsi in una rosa in particolare: non troverete difetti in ‘Mme Grégoire Staechelin’ se non quello di avere bisogno di una certa quantità d’acqua per funzionare a dovere.

È una rosa affidabile, da sempre una delle più popolari, che prende poche o nessuna malattia e fiorisce in maniera spettacolare.
In climi freschi la fioritura è tanto precoce da essere una vera e propria avvisaglia dell’incombente stagione delle rose, mentre in zone più calde fiorisce stranamente più tardi.
Il portamento è quanto di più desiderabile da un rosaio rampicante, flessuoso ma sostenuto, con fiori che guardano sempre verso il basso, proprio verso lo spettatore ammirato.

Se lasciata non potata tende a formare dei getti vigorosi che diventano legnosi, e a fiorire solo in cima, quindi per averla fiorita anche in basso occorre potarla corta sin dal primo anno di impianto, ed occasionalmente ringiovanire qualche ramo anziano. I fusti possono essere impostati e si lasciano piegare facilmente.

Il fiore, poi, è qualcosa che potrebbe descrivere adeguatamente solo un poeta. Il bocciolo è di una eleganza squisita, lungo ed affusolato come quello di una HT, color rosa scuro. Nel giro di una mattinata si sarà aperto in un fiore di grandi dimensioni, più di 10 cm, anche se non fittissimo di petali, il che è il suo maggior pregio, poiché la rende elegante e voluttuosa senza involgarirla.

I petali hanno una delicata sfumatura chiara sui bordi, che sono tra l’altro morbidamente ondulati, mentre la pagina esterna è più scura, il che conferisce al fiore una grande morbidezza e mutevolezza cromatica.

Il fogliame è verde chiaro, sano, le spine rade e forti. ‘Mme Grégoire Staechelin’ è un rosaio molto affidabile che può raggiungere grandi altezze in condizioni favorevoli, ma che generalmente si ferma attorno ai 4-5 metri.

È un ottimo esemplare per i “front garden”, cioè per quella parte del giardino che accoglie lo sguardo del passante e dell’ospite. Essendo un rosaio che fiorisce sul legno dell’anno precedente, la potatura dovrà essere leggera.
È il caso di lasciare andare a frutto la pianta, che forma dei bellissimi e grandi cinorrodi a forma di pera, che però non arrossano e rinsecchiscono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...