Rosa ‘Pierre de Ronsard’


Pierre de Ronsard - Eden Rose

sin. ‘Eden Rose 88’, nome commerciale “MEIviolin”. Meilland, Francia, 1987
(‘Danse des Sylphes’ x ‘Handel’) x ‘Kalinka’
Rampicante Moderna

Cosa si può dire di ‘Pierre de Ronsard’ che non sia già stato detto? È una rosa estremamente popolare, è certamente una delle rampicanti più conosciute e coltivate. Il motivo sono i suoi fiori enormi e traboccanti di petali, l’esuberanza della sua fioritura primaverile, unite alla facilità della coltivazione.

È difficile non restare affascinati da questa rosa, e se ne rimane innamorati per diversi anni. Poi la si inizia a guardare con sospetto e con sufficienza: la bellezza di ‘Pierre de Ronsard’ non sarà un po’ kitsch? Appena barocca, un tantinello volgare? Delle volte appare finta, come in un disegno di uno shojo manga, un fumetto giapponese per ragazze, schizzata fuori dalle peggiori pagine di “Candy Candy”. A molti riesce difficile sottrarsi a questo fascino ampolloso e sfacciato, un po’ grossolano, ma tanto, tanto sfavillante.

Il fiore è grandissimo, non meno di 10 cm, il colore è un rosa chiaro di fondo, piuttosto freddo, con luminescenze giallo paglierino alla base. Tuttavia c’è una grande variabilità di tinte. Solitamente i margini esterni sono più scuri, ma delle volte sono chiari, quasi verdi, con macchiettature rosa. Il giallo chiaro spesso tende al bianco. Il bocciolo è tondo, grande, rosa chiarissimo, con frange più scure.

Il fogliame verde scuro, lucido, resistente alle malattie. Il portamento è abbastanza rigido, specie alla base, dove tende a spogliare (come un po’ tutte le rampicanti), anche se i rami superiori si allungano molto e si arcuano naturalmente. Ha comunque un gran bisogno di essere tenuta ordinata con adeguate potature e legature. Non è adatta ad essere strettamente avvolta su pilastri o colonne, poiché i rami si spezzano facilmente. Le spine sono rade e grandi. ‘Pierre de Ronsard’ cresce molto lentamente il primo anno, ma già il secondo raggiungerà una buona altezza.

Ha bisogno di rimonde frequenti, di una potatura invernale non troppo leggera, che tolga via getti ciechi e rami sottili e incrociati, e di una buona concimazione invenale.

Dato che i suoi fiori stentano ad aprirsi con l’umido, è una rosa piuttosto inadatta ai climi piovosi, mentre si addice meravigliosamente a quelli mediterranei.

La prima fioritura è straordinariamente abbondante, seguita da fiori sparsi (che saranno più numerosi in misura di quanto sarete veloci con le rimonde), e da una seconda fioritura estiva con fiori più chiari, meno abbondanti e decisamente meno belli.

19 pensieri su “Rosa ‘Pierre de Ronsard’

  1. Vorrei sapere posizione e terreno x Pierre de ronsart,l’ho piantata a ridosso di recinzione ,ma non si sviluppa come vorrei.grazie

    • Ciao Giovanna, mi dovresti dare i seguenti elementi: clima della tua zona, esposizione della rosa, terreno e impianto, annaffiature, potature, età della pianta, vicinanza ad altre piante, alberi o barriere di cemento o mattoni.
      In mancanza di queste informazioni posso solo azzardare che la pianta sia giovane e abbia bisogno di tempo, che sia stata potata troppo o che sia in ombra. La ‘Pierre de Ronsard’ non differisce dalle rose comuni per necessità colturali.

  2. L anno scorso ho preso la ronsard,piantata a ridosso di un muro di mattoni ma nn è cresciuta molto ; mai potata ,il terreno nn so ma mi sembra che soffra xche i bocci sono un po’ mosci e le foglie nn hanno quel bel colore verde scuro .Ho dato solo un po di concime ad aprile e annaffio ogni due giorni cosa sbaglio?
    Santina

    • Ciao Santina,
      avrei bisogno di altre indicazioni per capire cos’ha la tua rosa: clima, latitudine, esposizione, terreno. Ad occhio e croce per me è esposta male, troppo in ombra, e probabilmente soffre per la vicinanza col muro di mattoni. Penso che il terreno sia troppo calcareo e che asciughi rapidamente. Ma ovviamente sono solo supposizioni. Senza una foto o una descrizione più accurata non posso essere più specifica.

  3. Buongiorno, scrivo da Pescara ed ho appena acquistato una Eden Rose var. Meiviolin. Vorrei coltivarla in vaso, esposizione a Sud. Potrebbe cortesemente darmi indicazioni utili per curarla al meglio…(terreno, annaffiature, potature, etc..)? Infinitamente grata La ringrazio in anticipo.
    Elisabetta

    • Ciaop Elisabetta,
      la ‘Pierre de Ronsard’ o ‘Eden Rose’, nome con cui è conosciuta in USA (Meiviolin è il nome di registrazione commerciale), è una rampicante robuista, dunque il vaso non è esattamente la collocazione migliore. Ti serve un vaso molto grande, almeno 50×70 e alto 50. Devi disposrre sul fondo della pomice (o ghiaia, o altro meateriale inetre da drenaggio, cocci, sassi, ecc) alta almeno 10-15 cm. Poi devi fare un miscuglio di letame stramaturo (una, massimo 2 parti, perché siamo già in aprile), tre di compost e sfatticcio di foglie e una di ghiaia di pezzatura medio-fine. Aggiungi qualche cucchiaino di farine di roccia. Se fosse stato inverno avresti potuto mettere più letame e anche due pugni di concime chimico a lenta cessione, ma ormai fa troppo caldo. Pianta avendo cura che radici siano distese e non attorcigliate, e che il punto in cui i rami attaccano sul fusto (detto colletto) sia all’atezza del livello finale del terreno dopo l’irrigazione. Irriga spesso, lasciando che il terreno si asciughi in superficie tra una irrigazione e l’altra, e a vegetazione avviata dirada un po’, lasciando asciugare un po’ di più il terriccio. Imposta i rami, che si spezzano abbastanza facilmente, in orizzontale in modo da avere più fiori. Per quest’anno non credo ne faraà, o ne farà pochi. L’inverno prossimo provvedi con generosa copertura di letame stramaturo, sfatticcio di foglie e concime chimico a lenta cessione. In febbraio 2018 e ad aprile ripeti. Sempre in piccole dosi, commisurate al vaso.

  4. Ho piantato in vaso in terrazza a mezzo sole l’anno scorso a maggio, 2 piante di rose Pierre de Ronsard abbastanza alte da poterle già far arrampicare sulla grata apposita, ho avuto una prima fioritura bellissima. ed una seconda povera, ora ho foglie piccolissime con boccioli cicci, le piante mi sembrano sane, ma le foglie sono piccolissime e di un verde normale non scuro.
    QUALCUNO MI SA DIRE QUALE E’ IL PROBLEMA E COME POSSO RIMEDIAFE ?

    • Dalle poche indicazioni che dai posso certamente dirti che “mezzo sole” non è abbastanza. Ci vogliono sei ore dirette in estate e quattro in inverno, almeno. Altrimenti le rose non fioriscono.
      Poi c’è la questione del vaso. Se è piccolo, diciamo più piccolo di 50X50X50, sicuramente l’apparato radicale sta soffrendo. Serve un vaso più grande.
      Terriccio: se hai acquistato quello del supermercato è semplicemente scarico e occorre rimuoverlo completamente (in inverno, quando la pianta è in riposo). nel frattempo supplire alla mancanza di nutrienti con concimazioni liquide da due a quattro volte a settimana, secondo quanto prescritto dall’etichetta. Acquista un concime specifico per rose.
      Ovviamente – se sussistono tutte queste condizioni- la rosa va subito spostata al sole, e l’inverno a venire vaso e terriccio devono essere cambiati.

    • La ‘Pierre de Ronsard’ forma spesso delle corolle completamente rosa, ha dei colori mutevoli già in parteza. Il bocciolo può essere rosato, ma in genere parte color bianco-giallastro. ma ti riferisci a una sola corolla o all’intera fioritura? Avresti delle foto da condividere?

      • Quest’anno è piena di boccioli e tutti quelli che si stanno aprendo sono rosa carico. Ora non ho foto , domattina provvedo. Intanto grazie mille!!

            • Ciao, scusami…cercando un sistema per le foto ho trovato il tuo indirizzo mail. Poi ho letto la tua risposta ma sinceramente sono impreparata. Se hai ancora pazienza per me cerca tra le mail e troverai le mie . Ti ringrazio tanto, ciao. Più guardo la mia prima pianta è più sono delusa, se poi guardo la seconda sono sempre più convinta che la stia seguendo

  5. Ciao ho questa pierre de ronsard, sta crescendo e fiorendo con pochissimo sole, adesso è fiorita volevo sapere quando durano le rose sbocciate e quando rifioriranno, devo potarle? Grazie!

    • Ciao Jennifer, i fiori della ‘Pierre de Ronsard’ sono abbastanza durevoli anche in climi caldi. La fioritura dura un paio di settimane, un po’ come per tutte le rose, ma è molto abbondante. Dipende da quanto è grande la tua pianta e quanti bocci si susseguono, e dalle concimazioni e irrigazioni che sono state fatte l’anno precedente e la primavera corrente. Questa rosa può produrre fiori radi durante il corso dell’estate, e ha una seconda fioritura autunnale, meno bella, meno abbondante e meno durevole.
      Ti metto in guardia sin d’ora sul fatto che le rose collocate in luoghi dove non ricevono un buon irraggiamento diretto, cessano di fiorire.

  6. salve a giugno ho piantato nel giardino una rosa pierre de ronsard alta circa 150 cm. non è affatto cresciuta, non ha più fiorito e le foglie sono dure gialline e spente… non capisco cosa sia successo. l ho trattata e innaffiata regolarmente…

    • Secondo me non ha gradito qualcosa e ha smesso di fiorire. Che le foglie siano gialle è dure è normale poiché ci avviamo al periodo in cui cadono. Se non le ha perse prima vuol dire che tutto sommato non sta male. Può anche essere che tu l’abbia messa troppo in ombra o che abbia solo patito un po’ il trapianto. I dati non sono sufficienti per dare una risposta, ma io inizierei a preoccuparmi seriamente se non fiorisse la prossima primavera. Se mi mandi delle foto della rosa al suo stato attuale posso fare di più. lidia.zitara@virgilio.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...