Pianura

Il 15 e il 16 sarò di nuovo in viaggio per la Pianura Padana. Queste foto le ho scattate dal treno col telefonino quando ci sono stata la scorsa volta a ottobre. Nella sua asciutta pulitezza e monotonia, sembra una sorta di enorme opera di Land Art. Alcune case sembrano gettate in mezzo al verde con intorno il loro fazzoletto di terra coltivata, il filare di cipressi.
Il verde poi è diverso, è smeraldino, azzurrato.
Per chi come noi è abituato a colline pietrose, fa sgomento.

16 pensieri su “Pianura

  1. eh sì la pianura è più complicata di quel che sembra, ci ha il suo fascino, la bassa, il regno del Po, la quasi assoluta antropizzazione, ma che pianura è quella lì delle foto?
    è una pianura ferroviaria, la pianura accanto alle strade e autostrade è un continuo cappannone interrotto da centri commerciali.
    oltre i capannoni trovi luoghi di fascino assoluto o almeno così è per me, ma forse è solo questioni di luogo delle radici…

    • Ecco, proprio che la pianura è complicata…se lo vieni a dire ad una calabrese che se fai un passo di qua o di là ti ritrovi al mare o in montagna, mentre lì è tutta una distesa eguale…. Certo, io la vedo solo dal treno. Sembra un po’ quel reticolo della Maclura, in cui la gente va a dormire in direzione nord-sud o est-ovest.
      Dove ho visto affinità sono quei paesaggi che si vedono quando ci sono le alluvioni del Po. Allora lì in qualche modo mi sento a casa, anche se sono posti diversissimi dai miei. Ad esempio leggo Piovene e mi sembra che racconta posti miei. Come anche Manzoni, tante volte, no, ti sembra di esser tu Renzo. Poi bisogna vedere se intendiamo la pianura padana come quella zona di cui parlava Guareschi che è ben più circoscritta.
      Io ho un bel libro del Touring Club sull’Italia che descrive benissimo la pianura padana, veramente incantevoli descrizioni.

  2. Scusa se mi permetto, ma gli alberi che hai visto non credo potessero essere cipressi, al più Pioppi. Da noi generalmente i cipressi sono riservati ai viali dei cimiteri. Ecco perché quando li vedo in piazzati in giro mi fanno una certa impressione, salvo che in Toscana dove li senti autentici.

  3. e si per me la pianura è quella di Guareschi, è la bassa, una zona abbastanza circoscritta tra Parma Fidenza Soragna Fontanellato Busseto San Secondo Colrno su fino Brescello dove c’erano Peppone e Don Camillo, la mia pianura e quella che se allarghiamo un po’ prende dentro Cremona Mantova Parma Reggio Modena questa è la pianura del Parmiggiano inteso come formaggio
    per dire vedi qua è questa
    http://emiliotremolada.wordpress.com/2009/01/04/cavriago-monumento-al-parmigiano/

    Poi c’è un’altra pianura quella di Imola ForliCesena Ravenna ma quella lì è pianura di Piadine e Crescioni tutta un’altra cosa.
    La pianura è una roba di latte e formaggio e strutto e salami, insomma una roba da vacche e porci.
    Ah sì anche di pioppi certo.

  4. la pianura è casa mia , dalla Romagna ( non dire Emilia!) alla Lombardia, fino alle ultime propaggini del Piemonte.
    I campi sono il lavoro degli uomini, il passare delle stagioni, il cuscino della nebbia.
    La nebbia è il genius loci della Pianura Padana, ce l’avete in Calabria?
    I pioppi sono pompe idrovore, per questo li mettono nelle golene dei fiumi.
    Trem non confondere la Romagna della riviera con l’entroterra ,la riviera vive di illusioni per tre mesi; lontano dalla baraonda vacanziera i ritmi sono molto più tranquilli.

    • cioè per essere precisi e dichiararsi per luoghi di appartenenza io sono uno dei tanti eletti che ci ha l’auto targata FC, ti pare che posso confondere la Romagna dell’entroterra con la riviera adriatica

    • nooo sto in pianuraaaaaa
      e poi sono uno dei più grandi consumatori di crescioni zucca e patate, a volte anche zucca patate e sarciccia
      comunque mettiamola cosi, un tempo questa era la cultura del burro e dello strutto, dei grassi animali insomma, il resto sotto l’apennino toscoemiliano era la cultura dell’olio, dei grassi vegetali, oibò adesso noi della pianura e del sopraapennino abbiamo imparato a mangiare la roba con l’olio e da qua è venuta fuori questa gran confusione sotto il cielo che non ci salvappiù.
      perchè è successo che quelli sotto l’appennino non hanno mica impartato a mangiare la roba col burro però ci han la nebbia del giappone

      • Le FS stanno facendo di tutto per spennare gli indifesi viaggiatori.Buon viaggio con la Freccia Rotta..ehm..volevo dire Freccia Rossa!

        Se vai a Forlì farai un giretto a vedere i mosaici di Ravenna? Dista solo 30 Km. A Forlì, mi scuseranno gli abitanti, non c’è un granchè come monumenti…

  5. certo che qui è difficile trovare un pezzetto di terra non lavorato.
    Lidia, per risalire in Romagna, che tratto ferroviario utilizzerai? Il versante adriatico o l’arteria Roma-Bologna?

    • Ah, tocchi un tasto dolente!
      Purtroppo hanno tolto il Piepoli e dovrò spezzare a Roma per prendere il frecciarossa (l’hanno fatto apposta a togliere i treni a lunga percorrenza, così dobbiamo prendere frecciarossa o frecciargento)salirò dalla tirrenica, ma probabilmente scendo dall’adriatica, così se arrivo a catanzaro in mattinata e non sono disfatta combino qualcosa con Vincenzo, magari un caffeuccio e poi a casa.

  6. Allora, faccio un aggiornamento: andando a Forlì in giugno la Pianura mi sembrava completamente diversa: con in campi di grano poco prima della mietitura era qualcosa di fiabesco, spettacolare, una cartolina, un sogno, come in un calendario che ho appeso in camera. Alcuni campi erano giù mietuti ed altri avevano colture diverse dal grano (cosa non ho capito, ma ce n’era uno che era tutto color viola lavanda, e non credo fossero carciofi fioriti…).
    Mi sembrava di guardare un romanzo.
    E’ lì che s’aggirava Peppone?

  7. No, Peppone stava verso Reggio Emilia,in simbiosi con il Po. Comunque la campagna ci assomiglia molto, forse a Forlì ci sono più filari di alberi da frutto.
    Le piante con i fiori viola potevano essere erba medica.
    Che tragitto hai fatto? Hai visto il mare Adriatico oppure gli appennini toscani?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...