3 pensieri su “L’estetica della buca, di Monica Sgandurra

  1. Geniale!!!!

    Ricorda il seminatore di violette o la storiella che mi raccontava mia nonna di “Giovannino Semedimela” che andava in giro a fare guerrilla garden quando ancora non si sapeva cos’era nei primi anni del ‘900.

    Diverse volte ho messo in giro delle mie piante in surplus, ma mai nelle buche delle strade! Mi sa che provvederò quanto prima.

    Grazie Lidia della segnalazione!

  2. a me come guerrilla gardening mi sembra un po’ demenziale ( non se ne abbia a male qualcuno).
    però come provocazione giadinicola è geniale , senz’altro!

    • Sì, è vero, è porprio un po’ assurda, ma loro stessi dicono che non è una forma di “miglioramento” della città, ma solo un modo per attrarre l’attenzione sulla quantità di buche presenti nelle strade. Sì, è una provocazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...