Riposante come il chiocciare della gallina

il pollaio per tutti 2
Perchè si dice che le galline siano stupide? Forse perchè sono mansuete, adattabili, domestiche?
Eppure sono animali non solo intelligenti, ma anche riposanti. Certo, quando non sono tantitssimi. Un pollaio è rumoroso, ma un pollaietto è quanto di più riposante e ipnotico esista in campagna. Il tremulo, delicato, sommesso chiocciare di un paio di galline è un suono che conduce ad una serenità immeritata, ad uno stato di abbandono soporoso.

2 pensieri su “Riposante come il chiocciare della gallina

  1. Vero, vero! Quando ero piccolo mio padre lavorava vicino a una splendida cascina, e quando lo andavo a trovare ne approfittavo per andare poi in cascina a curiosare. E in effetti il suono di fondo del piccolo pollaio che avevano mi è sempre sembrato piacevole.

    Anni dopo ho scritto questo racconto. Quando descrivo il pollaio mai visto, in realtà avevo in mente quel pollaio, e lo immaginavo trent’anni dopo di quando lo vedevo da piccolo, e ormai in rovina.

    http://ilcannetodieridu.wordpress.com/2012/08/17/il-volo-del-pollo/

  2. Naa, le galline sono stupidissime, quasi tutte; inoltre tra di loro sono anche crudeli, si beccano tal quale alle cooolleghe (tripla o intenzionale) che avevo fino a 5 anni fa nel mio reparto. Il chiocciare era continuo come in un pollaio e come in un pollaio starnazzavano in egual misura senza essere minimamente riposanti…

    Dicevo quasi tutto perchè a volte c’è qualche eccezione.
    Vi racconto un fatto successo proprio ier l’altro: Rosita, la mia spennacchiata gallina olandese abita nella villa/pollaio che le ho costruito da qualche tempo ha come compagno Antonio (ogni riferimento alla pubblicità dei biscotti è puramente intenzionale!).
    Quando sono nell’orto apro l’uscita e loro vanno a spasso a razzolare, lei è più di compagnia, mentre lui si precipita nell’altro pollaio dove ci sono le galline livornesi che tengo per le uova e si mette a corteggiarle oltre recinto.
    Quando si fa notte Rosita torna al suo nido mentre Antonio rimane nei pressi dell’altro pollaio e quand’è buio vado a recuperarlo per metterlo con Rosita, questo per paura degli inevitabili topi che potrebbero aggredirlo visto che lui è piccino.
    L’altra sera ho assistito ad una bella scenetta: Rosita che “spingeva” Antonio verso casa! Lui faceva due metri avanti e due indietro e lei tornava a recuperarlo…
    Sembravano quelle coppie umane col marito in piena crisi di mezza eta! E come nelle coppie umane alla fine lei s’è scocciata ed è andata nel suo nido da sola.
    Praticamente una Beautiful con le penne!

    Per i lettori del tuo blog, se vogliono conoscere visivamente Rosita e Antonio, possono andare a vedere qui:
    http://ortodeicolori.blogspot.it/2013/05/nuovo-ospite-dellorto-dei-colori.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...