Proposte editoriali

Mi rivolgo a chi mi manda proposte editoriali e richieste di collaborazione.

Giardinaggio Irregolare è un comunissimo blog, non è una casa editrice, nè una rivista. Solitamente non pubblico articoli non miei, a meno che non siano sollecitati. In molti mi hanno chiesto di collaborare. Ok, non mi dispiace, ma gli articoli devono essere nel taglio del blog.
E non posso pagare nessuno. Ho già i calzoni con le pezze, figurarsi se posso permettermi una collaborazione.

POI: non conto neanche più le persone che mi chiedono pubblicità di tipo occulto (ha un nome preciso, ma io li chiamo “redazionali di merda”), cioè quei pezzi che contengono link a siti o prodotti.
STATE LONTANI DA QUI! Banda di furfanti!

Non incollo banner, photo-link, tric trac e cazzatine varie.

A chi mi chiede di essere io a scrivere articoli per riviste, magazine, pubblicazioni a fascicoli, dico che lo faccio anche gratis, ma voglio poter dire la mia, altrimenti chiedete ad altri blogger. Non scrivo schede di coltivazione con foto ambientate.

Grazie

19 pensieri su “Proposte editoriali

    • A me dispiace col cuore, perchè anche io ho fatto queste trafile. Molti giovani mi chiedono di poter collaborare, in cerca di una seppur piccola remunerazione. Come spiegargli che il mio blog è l’approdo alla costa della disoccupazione fissa e del lavoro non remunerato?

    • cioè ” si scrive contro una minoranza per colpa di uno solo?”
      E lo so, non sarà bello da parte mia verso chi cerca un impiego, ma non sento un filo di pietà nei confronti di chi mi chiede di insergli pubblicità e link, magari a grandi marche che già mi spammano google quando cerco immagini o notizie. Li odio, questi qui.

      • Mah… non proprio, ma può andare bene lo stesso. Sarebbe più “beat” …tipo “Si scrive contro sé stessi per colpa degli altri”. Mi chiederai che c’entra… Non so. Mi sembrava stesse bene per chiudere il tuo odierno esercizio di antipoesia.
        Si sa poco, ma Parra, oltre che grande amico di Ginzberg http://tinyurl.com/q5ofk5d …è forse l’unico scrittore latino riconosciuto come poeta beat.

  1. sei una delle poche moicane rimaste,ormai anche blog che hanno 50 seguaci hanno la pubbblicita’.io sono d accordo con te le idee culturali non possono essere accostate al mastrolindo,.ieri ho aperto un blog per leggere la vicenda mastropasqua ebbene tutto un tripidudio di finestre che scendono mano a mano che si scorro lo scritto,ma dai!!..mi chiedo quanto gli entra in saccoccia al di?

    • Non ne ho davvero idea, ma considera che questo tipo di blog, oltre ai banner, ha molta pubblicità di rito link o rimandi. Io penso che anche un blog molto visitato, per esempio zeus news, non faccia cifre da capogiro perchè -a quanto ho capito- con gli adsense di google si guadagna molto poco e a scaglioni. Inizia guadagnare bene se hai, chssò, mille visite su una notizia, mille clic, o anche di più. Io mille clic su una foto o un link li faccio in un anno, chi me lo fa fare?

  2. L’altra settimana mi è arrivata la segnalazione che un sito di annunci mi aveva premiato come blog interessante e mi ha “donato” un gadget che lo comunicava. Peccato che cliccando il buget uscisse la pagina degli annunci economici del mondo intero…
    Odio le pubblicità. Specie quelle infingarde.

  3. Pingback: E meno male che avete raccolto informazioni! | Giardinaggio Irregolare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...