Mi porti su, signor Scott.

Naturalmente si tratta di un prototipo del vecchio modello hyperdyna 120-A2, un po’ capriccioso. La scomposizione molecolare avviene tramite un discriminatore di fase quantica e un campo di contenimento strutturale. La ricomposizione avviene attraverso una manopola che il signor Scott sa solo lui come funziona.

UNA CASA è UNA CASA

_DSC4783_1+

View original post

14 pensieri su “Mi porti su, signor Scott.

    • non sarebbe bello rimaterializzarsi con qualche chiletto in meno? Eh, o il naso un po’ all’insù?
      insomma, uno protrebbe programmare una plastica molecolare…certo col vecchio hyperdyna 120-A2 non si sa mai come potrebbe finire: ci si potrebbe rimaterializzare con la faccia di Silvio afflitto

      • beh ci fosse un rimateliazziatore molecolare capace anche di ricalcolare il dna ,vorrei togliermi l’influenza dei geni di mia madre a favore di quelli di mio padre..poi vorrei l’aspetto di sharon stone ,che rappresenta per me la massima espressione dell uomo sulla terra

  1. espandiamo l’immaginazione, facciamo come i fisici..
    nella foto mi si vede, anche.. in paziente attesa. ero ormai la prima della fila, pronta a partire, mi ero anche portata lo zaino, l’acqua e il cioccolato.
    e poi hanno chiuso la porta, vietato l’accesso. invano ho chiamato, invocato il signor Scott:
    Beam me up, Scotty!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...